Interpellanza a risposta scritta avente per oggetto:

Google Earth può essere considerato come uno degli strumenti utili per la gestione del territorio seregnese?

Signor sindaco,

il 26 settembre 2006 all'interno di una interpellanza riguardante la cartografia comunale avevo invitato l'Amministrazione a prendere in considerazione le “immagini di Seregno dall'alto che si vedono in buona risoluzione utilizzando Google Earth” ed a memorizzarle “cosa che può tornare utile per confrontare l'uso del territorio in periodi successivi”.

Mi è stato risposto che esiste un problema legato all'uso personale delle immagini ma esiste anche la versione commerciale di Google Earth che, ad un costo che è una frazione delle spese di un rinfresco, consente l'uso commerciale.

Mi è stato anche detto che “Google non risponde, né fornisce alcuna garanzia all'accuratezza o alla completezza delle informazioni, pertanto le informazioni fornite dallo stesso non sono opponibili a terzi”.

Non era questo lo spirito della mia richiesta che riguardava invece l'uso di uno strumento diverso da quelli classici e molto efficace in sede di progettazione territoriale.

Ora, a suffragio di quanto avevo richiesto, mi viene in aiuto un articolo del quotidiano la Repubblica dal titolo “Tutto il mondo visto dall'alto. così cambia l'architettura. Le immagini satellitari spingono gli urbanisti a ripensare forme e spazi” a firma di Christopher Hawthorne e raggiungibile alla pagina: http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/scienza_e_tecnologia/e-architettura/e-architettura/e-architettura.html.

Un articolo molto interessante del quale consiglio la lettura.

Pertanto rinnovo la richiesta di prendere in considerazione Google Earth come uno degli strumenti, peraltro già disponibile, utili alla gestione del territorio. Soprattutto adesso che si sta approntando il PGT (Piano di Gestione del Territorio) del nostro comune.

Distinti saluti.

Giuseppina Minotti
(capogruppo del PRC)
Seregno, 7 novembre 2006
Consiglio Comunale di Seregno
(prov. Monza e Brianza - Italia)