Interpellanza avente per oggetto: ,
Dar da bere agli assetati del Parco 2 Giugno

Lo scorso anno ho chiesto di prestare pi¨ attenzione ai problemi di dettaglio che possono pregiudicare l'uso del Parco 2 Giugno. In particolare avevo rilevato:

La mancanza di fontanelle per l'acqua potabile.

La mancanza di servizi pubblici o almeno una indicazione che indirizzi eventualmente verso quelli della piscina.

La pericolositÓ degli attraversamenti di via Wagner e di via alla Porada. In particolare quelli di via Asti, del Ceredo e di via Alessandria. A questo proposito mi sembra assolutamente necessario tracciare le piste ciclabili ai lati della via alla Porada e la posa di limitatori di velocitÓ in attesa della realizzazione delle rotonde previste dal PRG.

Subito dopo l'interpellanza avevo notato la posa di condutture probabilmente destinate alle fontanelle ma queste non sono mai state attivate.

Come devo interpretare questa situazione: Disattenzione? Noncuranza? IncapacitÓ progettuale? Mancanza di soldi (che tuttavia si sono trovati per interventi da me non condivisi)?

Credo sia doverosa una spiegazione esauriente.

Assicuro che le lamentele dei frequentatori del parco sono continue e, volendo, non mi sarebbe difficile raccogliere diverse sottoscrizioni in calce ad una protesta scritta.

Vogliamo arrivare a tanto?

Chiedo quali siano le intenzioni dell'amministrazione in merito ai problemi rilevati.

Chiedo soprattutto di agire con la massima urgenza.

 

Giuseppina Minotti,
(capogruppo del PRC)

Seregno, 29 maggio 2001