Interpellanza avente per oggetto:

Call center: l'esternalizzazione aumenta lo sfruttamento e riduce l'occupazione.

Signor sindaco,

leggo su "Il giornale di Seregno" della decisione dell'amministrazione di affidare ad un call center il servizio centralino del comune di Seregno.

Non ne ravviso la necessità che mi sembra più dettata dalla moda del tempo che da eventuali inefficienze del servizio attuale.

Ravviso invece l'inizio di una pericolosa esternalizzazione delle attività del comune in una logica di tipo aziendale che non può trovare il mio accordo e che inoltre sarebbe meritevole di discussione a livello di Consiglio Comunale.

Voglio almeno sperare che l'Amministrazione fornisca le motivazioni di questa decisione e le garanzie che il personale della società PhonEtica di Cusano Milanino sia, ora ed in futuro, regolarmente assunto.

Ribadisco comunque la mia contrarietà perché è anche con operazioni di questo genere che si costruiscono le basi ideologiche su cui si fonda l'idea della sostanziale indifferenza tra le forze politiche che governano i vari comuni.

Distinti saluti.

Giuseppina Minotti,
(capogruppo del PRC)
Seregno, 27 gennaio 2004
Consiglio Comunale di Seregno,
Milano - Italia