Libera chiesa in libero stato?

Egregio signor sindaco,

leggo sui manifesti, esposti in occasione dell'iniziativa comunale per la notte di capodanno, che alle 11.30 del 31 dicembre 1999 ci sarà un "Momento di preghiera e di ringraziamento in basilica". ,
Siccome il manifesto è firmato "Comune di Seregno" e "Assessorato alla Cultura" e non dalla Parrocchia e controfirmato da lei, signor sindaco, e non dal Prevosto di Seregno non posso non esprimere il mio completo dissenso. ,
Ricordo che

  • Il sindaco deve rappresentare tutta la cittadinanza e non solo una parte selezionata per fede religiosa.
  • I trattati tra Stato Italiano e Chiesa Cattolica sono ancora in vigore e, pur con tutti i limiti in essi contenuti, non prevedono simili commistioni tra sfera pubblica e sfera religiosa.
  • In ogni caso i trattati in questione non riconoscono più alcuna religione di stato.
  • ,
    Voglio dunque sperare che si sia trattato solo di un deprecabile, anche se grave, infortunio e chiedo perciò all'Amministrazione se nel futuro intenderà assumere un atteggiamento più laico e rispettoso delle diverse opzioni religiose e non-religiose

    Distinti saluti

    Giuseppina Minotti ,
    (capogruppo del PRC)

    Seregno, 28 dicembre 1999

      ,