parte la raccolta delle firme per una proposta di legge di iniziativa popolare

Tobin Tax

una tassa giusta

Una raccolta di firme sotto una proposta di legge di iniziativa popolare per chiedere l'introduzione della Tobin tax, il tributo dello 0,1% su tutte le transazioni valutarie. E' l'iniziativa lanciata dalla sezione italiana di Attac (l'Associazione per la Tassazione delle Transazioni finanziarie e per l'Aiuto ai Cittadini) e presentata oggi a Roma in una insolita conferenza stampa-evento organizzata sul palcoscenico del teatro dei Servi. Alla conferenza, oltre ai responsabili di Attac, hanno partecipato anche esponenti dell'associazionismo laico e cattolico e del movimento no-global e parlamentari come Fausto Bertinotti, Cesare Salvi, Giovanni Berlinguer e Paolo Cento.
La campagna - ha spiegato Raffaele Laudani, responsabile nazionale di Attac - partira' il 26 gennaio in decine di citta' italiane e si concludera' in luglio
con una grande manifestazione nazionale, il giorno della consegna delle firme al Parlamento. "L'iniziativa - ha detto Laudani - nasce dall'incrocio di esperienze e culture diverse, e vuol essere il primo atto di una nuova offensiva sociale contro
il neoliberismo, il segno del ritrovato protagonismo di uomini e donne desiderosi di incidere sulle scelte della politica". "La Tobin tax - ha aggiunto Emiliano Brancaccio, uno degli estensori della proposta che prevede, tra l'altro, l'istituzione
di una Commissione ad hoc - ha una doppia valenza, quella di colpire la speculazione (secondo stime di Attac, solo il 5% dei 1500 miliardi di dollari che passano di mano ogni giorno per scambi di valuta riguardano il commercio di beni e servizi, il
restante 95% e' destinato a speculazioni varie, ndr) e quella di produrre gettito da investire in acqua, cibo, medicine e istruzione". Inoltre, "consente di limitare le oscillazioni dei tassi di cambio e da' l'opportunita' alle autorita' monetarie
dei vari paesi di ridurre i tassi di intersse interni rispetto a quelli internazionali".
Per Fausto Bertinotti, leader di Rifondazione comunista, "la campagna, in se', rappresenta un salto di qualita', visto che consente di proporre una massa critica intorno ad una proposta come quella dell'introduzione della Tobin tax".

Redazione
Seregno, 24 gennaio 2002
Attac Italia