Referendum del 15 Agosto 2004 in Venezuela

Se fossi venezuelano voterei per Chavez

Appello internazionale al quale ha aderito anche Brianza Popolare

Pro Chavez

I firmatari di questo manifesto desiderano esprimere la loro solidarietā alla lotta che il Presidente Hugo Chāvez ed il popolo venezuelano affrontano per veder rispettato il diritto di poter decidere del proprio destino e denunciano la manipolazione dell'informazione da parte dei grandi cartelli della comunicazione che dipingono come tirannico un governo che rispetta le norme sancite dalla Costituzione.

Hugo Chāvez č stato il vincitore delle elezioni democratiche nel dicembre de 1998. Dall'inizio del suo governo ha iniziato profonde trasformazioni nel sistema politico, economico e sociale del Venezuela, un paese dominato per anni dall'oligarchia e dal latifondo. Per realizzare questi cambiamenti il presidente Chāvez sta affrontando una guerra senza tregua, promossa da potentissime minoranze politiche ed economiche venezuelane, sostenute da grandi corporazioni imprenditoriali e finanziarie straniere.

Noi siamo testimoni del suo impegno per la difesa degli interessi popolari in base a principi democratici estremamente ampli.

La nuova Costituzione venezuelana prevede il dispositivo costituzionale del referendum di revoca per qualsiasi carica elettivo, anche quella del presidente della Repubblica. L'opposizione ha chiesto e ottenuto un referendum per revocare il mandato presidenziale di Hugo Chāvez. Si voterā il 15 agosto.

La democrazia in questi anni di governo chavista č stata rafforzata ed ora gli stessi settori che in passato, per affossare l'esperimento venezuelano, hanno fatto ricorso al golpe, al sabotaggio e alle serrate, si vedono costretti ad accettare le regole della battaglia istituzionale.

Per queste ragioni, se fossimo venezuelani, il giorno 15 di agosto voteremmo per Hugo Chāvez.

Per adesioni:
circolibolivarianiitalia@aliceposta.it

Tariq Ali (Inghilterra), scrittore; Perry Anderson (Inghilterra), scrittore; Walden Bello (Filippine), economista; Tony Benn (Inglaterra), politico; Jean-Pierre Beauvais (Francia), giornalista; Robin Blackburn (Gran Bretagna), sociologo; Victoria Brittain (Inghilterra), giornalista; Leonardo Boff (Brasil), teologo; Atlio Boron (Argentina), sociologo; José Bové, Via Campesina; Chico Buarque (Brasile), musicista; Sally Burch (Inghilterra); Bernard Cassen, fondatore di Attac; Luciana Castellina (Italia), giornalista; Manu Chao (Spagna), musicista; Jean Pierre Chevenement (Francia), ex ministro; Alex Cox (Inghilterra), regista; Wilfred D'Costa (India), attivista; Celso Furtado (Brasil), economista; Carlos Gabetta (Argentina), giornalista; Eduardo Galeano (Uruguay), scrittore; George Galloway (Inghilterra), leader di Respect; Richard Gott (Inghilterra), storico; Eric Hobsbawm (Inghilterra), storico; Mike Hodges (Inghilterra), regista; Fakir Hossain (Bangladesh), professore universitario; Francois Houtart (Belgio), Centro Tricontinentale; Naomi Klein (Canadá), giornalista; Osvaldo Leķ (Ecuador), giornalista; Ken Livingstone (Inghilterra), sindaco di Londra; Ken Loach (Inghilterra), regista; Danielle Mitterrand (Francia), Presidente della Fondazione France-Libertes; Fernando Morais (Brasil), scrittore; Monower Mostaza (Bangladesh), professore universitario; Sami Nair (Francia), sociologo; Oscar Niemeyer (Brasile), architetto; Leo Patnich (Canada), professore di scienze politiche; Adolfo Pérez Esquivel (Argentina), premio Nobel per la pace; James Petras (Stati Uniti), sociologo; John Pilger (Australia), giornalista; Harold Pinter (Inghilterra), drammaturgo; Ignacio Ramonet (Francia), scrittore; Peter Rosset (Usa), professore universitario; Emir Sader (Brasil), sociologo; Georges Sarre (Francia), ex ministro; Joao Pedro Stedile (Brasil), membro del Mst; Rashed Al Mahmud Titumir (Bangladesh), professore universitario; Chico Whitaker (Brasile), architetto; Rudy Wurlizer (Usa), scrittore; Aldo Zanchetta, Scuola della pace Lucca; Angela di Terlizzi, Associazione Italia-Nicaragua; Franco Forconi, Circolo Italia-Cuba "Julio Antonio Mella"; Associazione di Solidarietā EuroArgentina (Asear); Giulio Girardi, On. Fausto Bertinotti; On. Franco Giordano; On. Ramon Mantovani; Sen. Luigi Malabarba; Marco Consolo, dip. Esteri Prc; Gennaro Migliore, Resp. Esteri Prc; Marinella Correggia, giornalista; Sergio Ruggeri, Coordinatore provinciale Ancona Sincobas; Nuestra América; Mariagiulia Agnoletto, Milano; Coordinator of, Salaam Ragazzi dell'Olivo - Comitato di Milano; Federica Comelli, Associazione Italia Nicaragua; Serena Bartolucci, Asicubaumbria (Pg); Giulio Santosuosso, Professore Universitario Ucv Caracas; Sandra Cangemi, giornalista Milano; Piero Maestri, redazione Guerre&Pace; Paola Dell'Erba, Cantante; Walter Peruzzi, Guerre&Pace, Milano                                                                 

Redazione di Brianza Popolare
Seregno, 11 agosto 2004