Contro gli arresti dei no global di Napoli

Presidio a Monza

Discreto successo se si tiene conto della contemporanea manifestazione di Milano dove hanno partecipato almeno 15.000 persone

Il presidio: un centinaio di persone, qualche striscione (IL MOVIMENTO NON SI ARRESTA era quello del Collettivo Monzese), musica ed interventi. siamo stati circa un'ora davanti alla procura, mentre alcuni di noi attraversavano la strada (avanti e indietro) per rallentare il traffico e permettere di volantinare alle macchine.
Poi abbiamo fatto un mini-corteo (bloccando il traffico per una mezz'oretta) fino al McDonald (dove abbiamo appeso uno striscione) e siamo tornati davanti alla procura.
Ancora qualche intervento, e poi tutto si Ŕ concluso con un'appuntamento a giovedý prossimo, alle 21,00, nella sede CUB di via Piave (traversa di via Mentana), per pianificare le iniziative tra le realtÓ antagoniste della nostra zona.
Al presidio organizzato dal Collettivo Monzese hanno aderito Rifondazione Comunista Brianza, il circolo Impastato di Monza, i Giovani comunisti e la CUB.

Questo il volantino di convocazione

Il Collettivo Monzese condanna i provvedimenti presi dalla procura di Cosenza, condanna gli arresti della notte scorsa, ed esprime totale solidarietÓ con i compagni arrestati. Non possiamo rimanere indifferenti di fronte a questo attacco, sferrato alla NOSTRA libertÓ personale.
Un'azione, quella della notte scorsa, che suona come una rappresaglia: Ŕ evidente il piano di criminalizzazione delle contestazioni sociali da parte dello Stato. Soprattutto all'indomani del F.S.E. di Firenze, in cui il movimento ha riportato una netta vittoria su tutti gli attacchi ed una chiara smentita alle accuse che gli sono state rivolte, dimostrando finalmente tutta la sua forza ed il suo potenziale costruttivo. Se Caruso Ŕ finito in carcere, tutti noi rischiamo di raggiungerlo da un momento all'altro. Arresto in piena notte, e capi d'accusa che ricordano il caro, vecchio, fascista reato d'opinione: restano solo inquietudine, e rabbia. Per questo vi invitiamo a partecipare ad un presidio del Collettivo Monzese (insieme a Rifondazione Comunista Brianza, al Circolo Impastato di Monza, ai Giovani Comunisti ed alla C.U.B. di Monza) davanti alla procura di Monza. Porteremo i nostri striscioni, la nostra voce e le nostre idee. Contro la repressione del movimento dei movimenti, per l'immediata scarcerazione dei compagni del sud arrestati questa notte. Contro la logica della violenza, per ribadire che la lotta antiliberista Ŕ esercizio di democrazia in un mondo sempre pi¨ autoritario e di guerra. E chissÓ che non arresteranno anche noi, per il nuovo reato di “espressione del dissenso premeditata”.

Collettivo Monzese
Monza, 16 novembre 2002