Elezioni politiche 2008

Costituiamo la Sinistra e l'Arcobaleno a Meda

Perché la sinistra non scompaia, va coinvolto il suo popolo, va dato ascolto alle sue istanze, va ricreato lo stimolo partecipativo.

Anche a Meda sta per prendere avvio il progetto istitutivo de LA SINISTRA e L'ARCOBALENO. Qui, come a livello nazionale, ci si propone la creazione di un soggetto politico unico che rappresenti tutte le sensibilità della SINISTRA.

Un raggruppamento di Sinistra, con valori comuni “forti”: la giustizia sociale, l'attenzione al mondo del lavoro e alle rivendicazioni dei lavoratori, la lotta al precariato, la redistribuzione delle risorse verso i ceti più deboli del Paese, che operi sulle questioni ambientali e sui modelli di sviluppo sostenibile, sull'accoglienza degli immigrati, sull' allargamento dei diritti civili, con una visione laica della società, che contrasti ingerenze ed integralismi e sia promotore della cultura pacifista. Oggi, rivendicare e proporre questi aspetti, non è cosa facile.

Assistiamo, infatti, ad una politica di mestieranti fatta di rincorse e derive al centro, d'interventi indebiti dei poteri forti quali sono Vaticano e Confindustria che trovano attenzioni dettate dall'opportunismo.

Pressoché ovunque, anche localmente, registriamo omologazione e pentitismo nel nome del modernismo.

Si tenta di bipolarizzare e “americanizzare” la politica tra Partito Democratico e centrodestra di Berlusconi, facendo percepire come sorpassati o vetusti valori ed idee che sono state negli anni passati, spinte di avanzamento sociale.

La SINISTRA deve trovare un suo spazio per rilanciare le battaglie per il miglioramento della società, per non subire “riforme” o pseudo tali che ci fanno regredire in termini di diritti e vivibilità. Dobbiamo evitare che le nostre azioni propulsive, i nostri programmi elettorali o d'azione siano considerati “orpelli inutili” o che si finisca nell'angolo di coalizioni che per il loro agire, hanno spesso deluso l'elettore di sinistra.

Sia a livello nazionale sia localmente va respinta la falsa alternanza che esclude le istanze più progressiste ed avanzate. E' più che mai necessario che nasca una SINISTRA UNITA che possa pesare e influire sugli equilibri politici.

A Meda da circa 5 anni esiste già un'esperienza positiva di comune laboratorio politico: SINISTRA e AMBIENTE di cui fanno parte Rifondazione Comunista e i Verdi.

Ha prodotto conoscenza e confronto reciproco con conseguente operatività politica fatta di battaglie sul territorio riguardanti la salvaguardia dell'ambiente, un'urbanistica vivibile, la salute, la scuola, la cultura, la pace.

Intendiamo condividere il futuro politico cittadino con altri gruppi o soggetti individuali con cui costituire anche localmente LA SINISTRA L'ARCOBALENO.

Già apprezziamo la partecipazione ai nostri incontri di soggetti che non si sono riconosciuti e non hanno aderito a quello che per noi è il progetto “centrista” del PD.

Con loro, con tutti quelli che ritengono ancora NECESSARIA una SINISTRA, vogliamo operare per costruire insieme un percorso politico condiviso che superi il verticismo, con spazio per il coinvolgimento di militanti e simpatizzanti. Sono loro, siamo noi che dalla base affrontiamo le maggiori difficoltà nell'operare politico quotidiano, fuori dalle beghe delle segreterie politiche.

Perché la sinistra non scompaia, va coinvolto il suo popolo, va dato ascolto alle sue istanze, va ricreato lo stimolo partecipativo. Questa volta fallire significa ridursi, se va bene, ad un ruolo residuale di pura testimonianza.

E' una straordinaria occasione per la costituzione di una Sinistra nuova, per rimuovere le storture della politica, per dare forma ad un progetto capace di produrre cambiamenti, lavorando insieme sul territorio, con chiarezza e trasparenza nelle decisioni che si vorranno intraprendere.

Con questi propositi, proporremo ai cittadini un incontro pubblico in data 15/03/08 di cui daremo prossimamente dettagliata comunicazione.

Alberto Colombo (Verdi), Anna Caioli (Rifondazione Comunista)
Meda, 22 febbraio 2008