La Lega come Mussolini.

Come ieri Mussolini anche la Lega, dove governa, vieta la manifestazione di qualsiasi opinione politica.

A Calolziocorte (Lecco) l'amministrazione leghista ha impedito Rifondazione di esporre uno striscione in occasione della "giornata della memoria" con i seguente messaggio: "La storia dei campi di sterminio non si cancella! No alle destre xenofobe e razziste". Un fatto di inaudita gravitÓ contro il quale Ŕ stato presentato un esposto alla Magistratura. Non c'Ŕ da sorprendersi che, mentre in tutto il Paese si ricordava lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati nei campi nazisti, la giunta leghista non abbia organizzato assolutamente nulla e abbia oscurato l'unico messaggio forte in ricordo della Shoah.

Giunge notizia che Calolziocorte non sia un caso isolato: in Brianza molti comuni governati dal centro-destra hanno passato sotto silenzio questa data. Pare addirittura che il Preside del Liceo Maria Curie di Meda abbia impedito agli studenti la partecipazione alle iniziative che si svolgevano in paese...

Giancarlo Bandinelli
Calolziocorte, 4 febbraio 2001
Da Liberazione, 4 febbraio 2001