Fascisti e nazisti sempre puntuali

Milano, dopo i furti in sede, scritte nazi-fasciste sul portone dell'associazione Punto Rosso

Il Punto Rosso invita alla vigilanza antifascista

Porta della sede del Punto Rosso imbrattata

Photo by Liberazioneinfo

Dopo il furto con devastazione della sede di Punto Rosso avvenuto martedi 8 aprile, ieri mattina le saracinesche della stessa sede sono state trovate imbrattate con scritte naziste minacciose, come «Rossi al Muro», con le doppie esse al modo dei corpi speciali di Hitler.

Lo comunica l'Associazione culturale "Punto Rosso" per la quale «il fatto è estremamente allarmante ancor più ad una settimana dal 25 aprile e dopo le elezioni.

Evidentemente corroborati dai risultati elettorali, i fascisti tentano di rialzare la testa nella città medaglia d'ora della Resistenza, annunciando come sempre la loro volontà di violenza e prevaricazione. Invitiamo tutti i democratici milanesi - prosegue la nota - alla vigilanza antifascista e alla mobilitazione, a partire dalla manifestazione del 25 aprile, perché i valori fondanti della nostra convivenza democratica e della sinistra non siano imbrattati ancora dalla fogna fascista e nazista».

Redazione di Liberazione
Milano, 18 aprile 2008
da “Liberazione”