• Senza titolo 19 Novembre 2018
    Lombardia: la favola dell'alberello e del fiumicello A differenza della Val Susa e di altri territori Resistenti alle Grandi Opere Inutili e Imposte (GOII) in Lombardia tutte le GOII sono state completate salvo l'autostrada Pedemontana. Cioè tutte quelle opere che avrebbero dovuto essere pronte per la mamma delle opere inutili che fu Expo2015, come le […]
    brianzantima
  • Senza titolo 10 Maggio 2018
    LETTERA A PEPPINO Caro Peppino, sono passati 40 anni da quando la violenza mafiosa ha pensato di spegnere il grande fuoco di Libertà, di Verità e di emancipazione dalla cultura feudale mafiosa, che avevi acceso da Cinisi e in tutta la Sicilia. Un fuoco che si doveva spegnere su quei binari della ferrovia dove i […]
    brianzantima
  • Senza titolo 5 Maggio 2018
    MAGGIO 1978 - MAGGIO 2018 40° anniversario dell'assassinio mafioso di Peppino Impastato Come allora presenti per continuare con sempre più impegno e determinazione.
    brianzantima

Le prossime elezioni europee sono vicine ed è in corso la costruzione della lista di sinistra anche in Brianza.

Elezioni europee maggio 2019 – Riunione a Monza – Lunedì 8 aprile ore 20:30 Via Borgazzi 9 (sede PRC)

Le prossime elezioni europee sono vicine ed è in corso la costruzione della lista di sinistra anche in Brianza.

Uno spazio comune di sinistra, antirazzista, ambientalista e femminista, a disposizione di tutte le soggettività, politiche, culturali, sociali, civiche e di movimento. Per realizzare questo progetto è necessario anche il vostro sostegno.

Il manifesto di presentazione

Carissime e carissimi,

Viviamo in tempi difficili in cui speranza e disperazione si intrecciano. Accanto a mobilitazioni che parlano del futuro – come lo sciopero globale sul clima che ha visto una nuova generazione scendere nelle strade –  assistiamo quotidianamente a guerre, sopraffazione, intolleranza e razzismo.

La speranza e l’angoscia convivono in un mondo dove la ricchezza e le capacità scientifiche dell’umanità sono enormi, ma vengono sfruttate da classi dirigenti irresponsabili per gli interessi di pochi, anziché per il bene comune dei popoli. Così il pianeta si avvia verso la catastrofe: devastazione ambientale, razzismo, guerra, fame, povertà, sfruttamento del lavoro, disoccupazione e precarietà.

Ènecessario costruire una alternativa a livello globale.

In Europa ci avviciniamo ad una sfida fondamentale, che contribuirà a definire il nostro futuro di cittadine e cittadini.

La posta in gioco è molto alta: c’è il rischio che la lunga stagione dell’austerità e delle politiche neoliberiste favorisca l’aumento della presenza nelle istituzioni comunitarie delle destre nazionaliste e xenofobe.

Per questo vogliamo opporci sia al neoliberismo che al nazionalismo, costruendo un terzo spazio politico, un’alternativa che vorremmo progettare insieme, alla pari, e che abbia un forte segno femminista, ecologista, antirazzista.

Vogliamo pertanto promuovere una lista alle elezioni europee che sia uno spazio comune a disposizione di tutte le soggettività, politiche, culturali, sociali, civiche e di movimento che:

1)       Vogliano costruire un’Europa fondata sulla giustizia sociale, ambientale e fiscale; sulla piena parità di genere; sulla redistribuzione della ricchezza e del lavoro; sulla riconversione ambientale e sociale dell’economia e sulla lotta ai cambiamenti climatici; sul diritto al reddito e sui diritti delle lavoratrici e dei lavoratori; sulla democrazia reale e sull’autodeterminazione di donne e uomini; sulla solidarietà e la buona accoglienza, contro le politiche securitarie e di respingimento delle e dei migranti; sulla pace, il disarmo e la cooperazione internazionale.

2)       Si riconoscono nella necessità di ribaltare gli equilibri politici e di contrastare e superare le politiche che hanno caratterizzato fin qui l’Unione Europea, a partire dalla rottura della gabbia neoliberista definita dai trattati.

3)       Sentono il dovere di opporsi al risorgere dei razzismi e dei nazionalismi.

Una lista che riconosca e assuma nella sua costruzione, nella sua composizione e rappresentazione, il protagonismo che il movimento delle donne esprime oggi a livello mondiale in termini di principale soggetto globale di alternativa. Nell’ambito di chi si riconosce in questo progetto, sono molte le battaglie che abbiamo condiviso in questi anni e molte le proposte che condividiamo. Per definire un comune programma elettorale proponiamo che i punti fondamentali si articolino a partire dalla piattaforma del Partito della Sinistra Europea e dal Green New Deal di Primavera europea.

Le organizzazioni firmatarie di questo appello fanno riferimento al Partito della Sinistra Europea: ne mettiamo a disposizione il simbolo al fine di poter validamente presentare la lista per le elezioni. Vi proponiamo inoltre di scegliere, in tempi rapidissimi visto che mancano due settimane alla presentazione dei simboli, attraverso una consultazione, il nome della lista. Per quanto ci riguarda abbiamo individuato nel gruppo Gue/Ngl il nostro gruppo parlamentare europeo di riferimento, ma al fine di realizzare il massimo di unità delle forze antiliberiste riteniamo in ogni caso necessario che la lista sia aperta alla partecipazione di organizzazioni che manifestino la volontà di voler entrare con i propri eventuali eletti in altri gruppi che si collocano nel terzo spazio.

Paolo Ferrero, Vicepresidente Partito della Sinistra Europea, Partito della Rifondazione Comunista, Altra Europa con Tsipras, Sinistra Italiana, Convergenza Socialista, Partito del Sud, Transform Italia

Sinistra europea
Partito della Rifondazione Comunista (Monza e Brianza), Altra Europa con Tsipras (Monza e Brianza), Sinistra Italiana (Monza e Brianza)
Monza, 5 aprile 2019

Brianza accogliente e solidale – 23 Marzo a Monza

Autonomia differenziata: + ricchezza a pochi + povertà a molti.

Blog this! Recommend on Facebook Buzz it up Share on Linkedin Share via MySpace Tweet about it Subscribe to the comments on this post Print for later Bookmark in Browser Tell a friend

Per un’Alleanza popolare anche in Lombardia

Alleanza popolare

L’assemblea romana di giugno del Brancaccio ha riacceso in molti la speranza nella costruzione anche in Italia di una Sinistra degna di questo nome. All’appello lanciato da Anna Falcone e Tommaso Montanari hanno risposto positivamente migliaia di persone consce che, proprio a partire dalla vittoriosa difesa della nostra Costituzione del 4 […]

Referendum truffa di Maroni: asteniamoci!

Referendum truffa di Maroni

Blog this! Recommend on Facebook Buzz it up Share on Linkedin Share via MySpace Tweet about it Subscribe to the comments on this post Print for later Bookmark in Browser Tell a friend

Festa Popolare a Cernusco sul Naviglio a cura del PRC – Lombardia

Festa Popolare – PRC Lombardia – Cernusco

Festa Popolare – PRC Lombardia – Cernusco

Blog this! Recommend on Facebook Buzz it up Share on Linkedin Share via MySpace Tweet about it Subscribe to the comments on this post Print for later Bookmark in Browser Tell a friend

Chiusura campagna elettorale di Sinistra Alternativa Monza

Chiusura campagna elettorale di Sinistra Alternativa Monza

Blog this! Recommend on Facebook Buzz it up Share on Linkedin Share via MySpace Tweet about it Subscribe to the comments on this post Print for later Bookmark in Browser Tell a friend

Voucher e precarietà: l’ombra di un referendum.

Voucher e precarietà – Arcore

Blog this! Recommend on Facebook Buzz it up Share on Linkedin Share via MySpace Tweet about it Subscribe to the comments on this post Print for later Bookmark in Browser Tell a friend

X CONGRESSO DEL PRC – Congressi locali della Federazione di Monza e Brianza

X Congresso del PRC

Blog this! Recommend on Facebook Buzz it up Share on Linkedin Share via MySpace Tweet about it Subscribe to the comments on this post Print for later Bookmark in Browser Tell a friend

Io ricordo tutto. Operazione foibe: tra storia e mito.

Operazione foibe: tra storia e mito.

Dopo le pressioni della destra più o meno estrema, il comune di Arcore ha deciso di levare il patricinio all’iniziativa che l’Anpi di Arcore aveva inizialmente organizzato con Claudia Cernigoi. Questo ha comportato la rinuncia di Anpi ad organizzare l’iniziativa. Non potevamo lasciare che ciò accadesse: conosciamo […]